OFFERTE
   MARCHI

Home  > Nutrizione e Benessere  > Omega 3-6-9: cosa sono, a cosa servono ed il loro ruolo

Omega 3-6-9: cosa sono, a cosa servono ed il loro ruolo

Una piccola guida per parlare degli omega 3, 6, 9 per capire meglio il ruolo di questi acidi grassi polinsaturi e la loro importanza nel nostro quotidiano e nello sport

Omega 3-6-9:  cosa sono, a cosa servono ed il loro ruolo

Gli omega 3, 6, 9 sono tre tipi di acidi grassi polinsaturi. Gli omega 3 e gli omega 6 sono grassi "essenziali" perché il nostro corpo non è in grado di produrli ma sono fondamentali per la nostra salute, quindi dobbiamo assumerli con l'alimentazione. Invece, il nostro organismo è in grado di sintetizzare gli omega 9 partendo da altri tipi di grassi. I grassi omega servono per la creazione degli ormoni, producono energia e costituiscono le membrane cellulari. Uno scarso apporto di questi elementi può portare a stanchezza cronica, problemi gastro-intestinali, problematiche della pelle e delle unghie, e altre patologie. Gli omega 3 si trovano nel pesce che vive in acque fredde (tonno, salmone, merluzzo, halibut, sgombro e altri tipi di pesce azzurro, ...), nei semi di lino, di canapa, nelle noci, nei cereali e nei vegetali a foglia verde. Gli omega 6 si trovano nei legumi, nell'olio di oliva e di girasole, nelle noci, mandorle, arachidi, etc. Gli omega 3 hanno una azione anti-infiammatoria, mentre gli omega 6 hanno una azione sulla risposta infiammatoria del nostro organismo. Il rapporto ideale tra omega 6 e omega 3 dovrebbe essere di 4:1, ma spesso nelle diete occidentali arriva ad essere di 10:1, per l'eccessivo consumo di olio, cereali e carne d'allevamento rispetto soprattutto al consumo di pesce. Per cui si rende necessaria l'integrazione di omega 3.

Omega 3: I principali omega3 sono: l'acido alfa linoleico (ALA), l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA). L'EPA contrasta i trigliceridi, ha azione antitrombolitica, stabilizza il ritmo cardiaco e abbassa il rischio di infarto, ha azione antinfiammatoria. Il DHA contrasta i trigliceridi, ha azione antipertensiva e antinfiammatoria, migliora i sintomi della depressione. Numerosi studi confermano l’efficacia dell’assunzione di Omega 3 (EPA e DHA) per il mantenimento delle normali funzioni dell’organismo: NORMALE PRESSIONE SANGUIGNA (con 3 g di EPA e di DHA / die). LIVELLI NORMALI DI TRIGLICERIDI (con 2 g di EPA e di DHA / die). NORMALE FUNZIONE CARDIACA (con 250 mg di EPA e di DHA / die). FUNZIONE CEREBRALE NORMALE (con 250 mg di DHA / die). CAPACITÀ VISIVA NORMALE (con 250 mg di DHA / die). GRAVIDANZA E SVILUPPO FETALE (con 250 mg di EPA e DHA + 200 mg di DHA / die). Sono consigliati come supporto per gli sportivi, per le donne in menopausa, e per varie altre funzionalità.

Omega 6: Il principale omega 6 è l'acido linoleico, la cui forma coniugata è usata principalmente dagli sportivi perché ha effetti benefici sullo sviluppo della massa magra e sulla riduzione della massa grassa. Gli effetti biologici degli omega 6 sono influenzati dagli omega 3, per cui gli eccessi degli uni compromette la produzione degli altri. Gli omega 6 hanno diversi benefici: riducono il rischio cardiovascolare, abbassando i livelli di colesterolo totale e LDL; proteggono la pelle dall'invecchiamento; mantengono sani unghie e capelli; stimolano l'assorbimento di calcio nelle ossa; migliorano la vista, la memoria e l'attenzione.

Omega 9: Il principale omega 9 è l’acido oleico, l’ingrediente principale dell’olio di oliva. Essendo sintetizzabili dal metabolismo, gli Omega-9 appartengono alla categoria degli acidi grassi non-essenziali. Nonostante ciò, gli Omega-9 sono disponibili in commercio sotto forma di integratori raccomandati nei casi di diete povere di acidi grassi, anche nelle carenze di Omega-3 e Omega-6. Benefici: riducono il livello di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue; sono efficaci nel prevenire i problemi cardiaci; aiutano a ridurre l’insulino-resistenza e quindi a mantenere normali i valori di zucchero nel sangue; combattono l’arteriosclerosi; regolano il sistema immunitario; prevengono alcuni tipi di tumori; possono indurre il dimagrimento.

Omega e sport: Lo sportivo può trarre beneficio dall’assunzione di omega3 per mantenersi in forma e tenere un alto livello prestativo. Chi svolge attività sportiva è esposto, più di altri, alle infiammazioni sia a livello locale che generale: molte ricerche hanno confermato come un’assunzione regolare di EPA e DHA riesca a mantenere controllata l’infiammazione generata dall’attività sportiva. Una assunzione regolare di acidi grassi omega 3, ha un effetto protettivo contro l’insorgenza del broncospasmo da esercizio fisico intenso e prolungato. Gli omega 3, inoltre, sono un utile supplemento per tutte le persone in sovrappeso che iniziano a fare sport per perdere peso, in quanto aiutano a controllare meglio i livelli di zucchero e di colesterolo, facilitando la perdita di massa grassa. Inoltre, migliorando l’efficienza del sistema nervoso centrale, in particolare i tempi di reazione e il tono dell’umore, possono essere molto utili per la prestazione di atleti di varie discipline, a partire dai giochi di squadra (calcio, basket, rugby, hockey…), dai giochi individuali (tennis…) e dagli sport di combattimento (pugilato, karate, judo…). In conclusione gli effetti dell'integrazione di omega 3 negli sportivi sono: effetti antinfiammatori; effetti sul sistema nervoso centrale; minori rischi di infortuni; miglioramento dell’attenzione; tempi ridotti di recupero e dei tempi di reazione complessi; minori rischi di sovrallenamento; miglioramento del tono dell’umore.




Rubriche

Integratori
Rubrica Integratori

Nutrizione e Benessere
Rubrica Nutrizione e Benessere

Kombat
Rubrica Kombat